Anm e Unione cronisti ricordano Livatino, De Mauro e Giaccone

L’Unione nazionale cronisti italiani e l’Associazione nazionale magistrati ricorderanno il sacrificio del cronista Mauro De Mauro, del medico legale Paolo Giaccone e del magistrato Rosario Livatino con una cerimonia che si svolgerà il prossimo 14 maggio al Giardino della Memoria di via Ciaculli, a Palermo. Saranno piantati tre alberi, a cura del gruppo siciliano dell’Unci e della sezione distrettuale di Palermo dell’Anm, a ricordo delle tre vittime della mafia. Mauro De Mauro fu sequestrato da un commando mafioso la sera del 16 settembre 1970 a Palermo e non ha più fatto ritorno a casa. Il medico legale Paolo Giaccone fu ucciso a colpi d’arma da fuoco la mattina dell’11 agosto 1982 a Palermo. Il magistrato Rosario Livatino fu assassinato la mattina del 21 settembre 1990 nell’Agrigentino.
“Assieme ai magistrati torniamo a piantare alberi nel Giardino di Ciaculli – ha detto il presidente dei cronisti siciliani, Leone Zingales – per ricordare coloro che hanno dato la vita nel nome della legalità. Abbiamo atteso la conclusione della messa in sicurezza del costone che si affaccia sul sito per riprendere il cammino iniziato 9 anni fa”. Alla cerimonia parteciperanno, tra gli altri, i familiari delle tre vittime, ed il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.