Immagine ANSA

Sono iniziate le riprese del film – documentario sulla vita del giudice Rosario Livatino. L’opera, interamente finanziata dalla Regione Siciliana, verrà realizzata dal canale satellitare Rai Educational e dovrebbe essere pronto in autunno. Nel docu-film, il ruolo del “giudice ragazzino” sarà interpretato da Francesco Giuffrida, attore catanese messosi in luce per la partecipazione ad importanti film come “Così ridevano” (di Gianni Amelio) e “I cento passi” (di Marco Tullio Giordana) e poi approdato alle fiction televisive. Nel documento, volto a ricostruire il sacrificio di Rosario Livatino, saranno contenute anche delle interviste concesse dall’anziano padre del giudice, l’avvocato Vincenzo Livatino.

Raid nella scuola intitolata a Livatino


Ponticelli, distrutta la mostra dedicata al giudice ucciso dalla mafia

Raid nell’istituto omnicomprensivo di Ponticelli intitolato una settimana fa al giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia in Sicilia nel ’90. Cornici e foto del magistrato, che erano in mostra nella scuola, sono state divelte dai muri, strappate e gettate sul pavimento, allagato dai vandali e cosparso di spazzatura. «Non è il primo raid nell’istituto — dice il preside Aristide Ricci — ma questa volta è diverso: hanno voluto colpire un simbolo. A qualcuno non piace il percorso di legalità avviato con i ragazzi. Ma non ci spaventerà. Il 90 per cento degli studenti si è indignato, ha voluto far lezione nonostante l’impraticabilità delle aule. In giardino».

(Scozzafava, Corriere del Mezzogiorno, 15 maggio 2006)


(Click per ingrandre le immagini. Foto tratte da Cosa Muta, di Alfonso Bugea, volume interamente scaricabile qui)

Livatino, piccolo grande giudice (di Pietro Grasso)

L’esempio di Livatino (di Anna Maria Palma)

De Francisci: "Livatino un eroe silenzioso. Dimenticato perchè non aveva tessere".

Pietro Nava, parla il testimone dell’omicidio Livatino

Il Procuratore Nazionale Antimafia, Pietro Grasso, ricorda il Giudice Rosario Livatino in un’ intervista raccolta da Paolo Ondarza per Radio Vaticana.